Gli oli èssenziali

Gli Oli Essenziali

Lo scopo di estrarre un olio essenziale è di avere si la massima separazione percentuale del principio attivo della pianta in  maggiore quantità, vero negli anni abbiamo e stiamo lavorando anche e soprattutto alla selezione qualitativa delle sostanze che spesso varia in base alla maturità dei fiori, o la formazione di bacche o frutti, questo può farci evitare di portare negli estratti per esempio degli allergeni non graditi, o semplicemente  realizzare una impronta aromatica diversa, stiamo elaborando  molte tesi in merito.

La regola di una distillazione ottimale è quella di raccogliere la pianta, i suoi fiori e distillare in giornata, senza che il caldo della stagione possa fare dei danni alla materia prima.

La temperatura di distillazione e la pressione, sono i segreti del mastro distillatore, in parole semplici, lavorando a basse pressioni con temperature di vapore minimali, abbiamo una sorta di dolce lavaggio, lisciviazione delle sostanze aromatiche che sono nelle piante, le quali sono poste in un cestello di acciaio inox all’interno di una caldaia che sul fondo ha una serpentina forata ad dove fuoriesce il vapore che sale dentro le droghe. 

Il vapore si muove attraverso le tubazioni che arrivano in uno scambiatore con tanti piccoli tubi, raffreddati da acqua che score in controcorrente, così si condensa l’olio che appare in superficie delle acque aromatiche e attraverso un vaso chiamato fiorentino si separano.

Ottenuti gli Oli, si esegue subito una filtrazione dolce con carta per togliere le impurità e le cere, in un secondo momento si mettono a riposare in bottiglie scure di vetro per far si che le frazioni aromatiche si vadano a ricomporre dopo questo caldo viaggio.

Lavanda Vera (Lavandula Officinalis)

E’ una delle essenze più versatili, usate e conosciute. Dalle proprietà antinfiammatorie, calmanti e decongestionanti.
Ottimo come sedativo e ansiolitico

Lavandino (Lavandula hybrida)

Come la Lavanda Vera viene impiegata per le sue proprietà antinfiammatorie, lenitive e decongestionanti.
Meno incisiva sul sistema nervoso.

Rosmarino (Rosmarinus officinalis)

Il Chemotipo 1,8 cineolo indicato per tutte le problematiche dell’apparato respiratorio. Il Chemotipo Verbenone è indicato per ripulire gli emuntori, in particolar modo il fegato. Essenza che dona energia, risveglia, rafforza l’ego.

Cipresso (Cupressus sempervirens)

Ottimo decongestionante e tonificante linfatico e venoso. Il cipresso è considerato il guardiano del tempo, rappresenta un invito al raccoglimento.

Alloro (Laurus nobilis)

Ottimo per tutti i problemi del cavo orale e valido antinfiammatorio per l’apparato muscolo – scheletrico. L’alloro ci insegna l’arte del buon governo.

Salvia (Salvia officinalis)

Essenza molto affine all’apparato endocrino femminile. Consigliata in tutti i disturbi del ciclo, soprattutto in premenopausa e menopausa. Essenza che ci aiuta a non perdere il controllo e a superare la paura e le violenze subite

Segui èssenziale